La migliore macchina del pane

 

Guida per scegliere la migliore macchina del pane

 

Fare il pane in casa non è più un sacrificio e nemmeno un lusso che si concede solo chi ha tanto tempo a disposizione. Scegliere la giusta macchina del pane che impasta e cuoce gli ingredienti permette di delegare a uno strumento idoneo buona parte del lavoro. Proveremo a capire quale macchina del pane comprare per ottenere risultati conformi alle aspettative individuali e quali caratteristiche si possono trovare o è meglio prediligere per aggiudicarsi l’acquisto che dia piena soddisfazione.

A.1 Macchina del pane

 

Le funzioni principali da ricercare

Vediamo come scegliere una buona macchina del pane in grado di rendere alla portata di tutti una preparazione che tanto semplice non è. Un meccanismo di pale in un cestello provvede a impastare i diversi ingredienti, che spesso non superano il chilo di prodotto finale. Nello stesso vano, poi, è possibile lasciare il pane a lievitare e quindi impostare la macchina perché lo cuocia. Se è presente un timer si può impostare la macchina che si attiverà autonomamente al momento giusto. La funzione per tenere in caldo va bene se si vuole portare a tavola il pane croccante anche se non appena sfornato.

 

Non solo pane a cassetta

Una guida per scegliere la miglior macchina del pane deve mettere in guardia rispetto a una caratteristica comune a molte macchine: la forma disponibile è spesso solo una. A meno di non volere pagare un prezzo un po’ più alto, per variare forma sarà necessario servirsi del forno di casa.

Ma se sei tra chi confronta prezzi, avrai notato che non comporta grosse variazioni di listino potere scegliere una pezzatura inferiore, quindi preparare impasti da chilo, tre quarti o mezzo.

 

Una macchina per diversi scopi

La classifica delle migliori macchine del pane è popolata da modelli in grado di realizzare diverse preparazioni oltre il pane. Non stiamo parlando solo di impasti per pizze e focacce, ma anche della possibilità di preparare lievitati dolci più o meno complessi o addirittura yogurt e marmellate. Confronta ogni recensione dei prodotti che più ti attirano tra quelli proposti sul mercato e controlla che sia possibile scegliere anche di regolare il termostato durante la lievitazione per preparare dolci speciali.

 

 

Le migliori macchine del pane del 2017

 

 

Moulinex OW3101

 

1.Moulinex OW3101Sarà questa la migliore macchina del pane del 2017? Secondo noi se la cava piuttosto bene e occupa un’ottima posizione in classifica proprio per via delle caratteristiche di tutto rispetto che la contraddistinguono.

Ha una potenza complessiva di 700 watt che le consente di sfornare forme da un chilo di pane, ben cotte anche al centro. Sono quindici i programmi preimpostati, per cui basta inserire gli ingredienti nell’ordine suggerito per ottenere pane di diverse tipologie, ma anche impasti per pizza o per lievitati dolci. Permette tre livelli di doratura della crosta per scegliere qual è il preferito se più morbido o più croccante.

 

 

 

Kenwood BM450

 

2.Kenwood BM450Un’altra tra le offerte che abbiamo selezionato è quella proposta da Kenwood che più di altre ha saputo conquistare gli utenti grazie alle sue funzioni e alla struttura in metallo robusta e performante.

Offre quindici velocità di cottura, in questo modo adattandosi ai diversi lievitati che si desidera preparare con l’aiuto della macchina. La potenza massima è di 780 watt e il tipo di cottura a calore ventilato consente una distribuzione uniforme della temperatura intorno alla pagnotta. È possibile impostare la macchina perché si avvii da sola programmando il timer fino a 15 ore, così da avere il pane fragrante pronto proprio per la colazione.

 

 

 

Panasonic – SD-ZB2512KXE

 

3.Panasonic SD-ZB2512KXESarà Panasonic la migliore marca di macchina del pane? Non ne siamo del tutto sicuri, del resto le proposte sul mercato sono tante e tutte rispondenti a criteri diversi, ma questo modello non se la cava affatto male in termini di preferenze accordate dai consumatori.

Ampio il ventaglio di possibilità d’uso, con ben diciassette programmi a scelta per sfruttare tutto il potenziale della macchina in diverse preparazioni, anche al di là del solo pane. Chi predilige il pane già condito apprezzerà la presenza di uno speciale dispenser che al momento giusto durante l’impasto eroga altri ingredienti come la frutta secca. Un altro cassetto permette l’inserimento nell’impasto del lievito in polvere al momento opportuno e perché venga distribuito equilibratamente.

 

 

 

Imetec ZERO-GLU 7815

 

4.Imetec ZERO-GLULa comparazione con gli altri modelli elegge questo articolo uno tra quelli papabili per il prossimo acquisto, nonostante il prezzo importante.

Come suggerisce il nome, la macchina si propone di venire in soccorso a chi ha necessità di seguire una dieta speciale senza rinunciare al controllo diretto delle materie prime. Ma questo consiglio d’acquisto è valido anche per chi vuole fare in casa e non ha tempo, invece di delegare tutto al supermercato. Sono venti i programmi di cottura che la macchina consente, mentre ben tre le forme di pane che si possono sfornare: una buona notizia per chi non ne può più del solito pane a cassetta. Quindi via non solo a baguette e panini, ma anche a dolci e altri prodotti da forno, da impastare, lasciar lievitare e cuocere nella stessa macchina.

 

 

 

Princess – 01.152006.01.001

 

5.Princess 152006Tanti i pareri entusiasti che eleggono questa macchina del pane come una tra le più interessanti tra quelle vendute online. Ha quindici programmi di cottura preimpostati, tra cui quello per fare yogurt o marmellata. È uno dei modelli più venduti, pur non essendo in assoluto il migliore, e offre tante possibilità per personalizzarne l’uso. Il timer è programmabile fino a 13 ore, questo significa che dopo avere avviato l’impasto con la pala è possibile attendere i lunghi tempi di fermentazione del lievito madre. Quello naturale, si sa, a differenza del lievito di birra, impiega molto tempo per fare un buon pane ma è in grado di dare grandi soddisfazioni. La forma del pane sfornato è sempre la solita pagnotta a cassetta, ma è possibile decidere fra tre impostazioni di doratura della crosta, in modo che sia più o meno brunita e croccante.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...
Cookies: Su questo sito possono essere presenti cookies tecnici di terze parti che permettono di fare analisi di tipo statistico su visite e comportamento dell'utenza, in particolare si tratta di cookies gestiti da Amazon e Google con il servizio Google Analytics.